San Giovanni della Croce nella letteratura

San Giovanni della Croce nella letteratura

Prima di iniziare il percorso che indaga la presenza di san Giovanni della Croce nella letteratura è necessario fare alcune premesse.
Introducendosi a un’opera letteraria occorre sgombrare il campo dalla pretesa assurda che un autore debba scrivere quello che ha in mente il lettore. Nel caso particolare, se si ha un’idea personale sulla vita, l’opera e la teologia di san Giovanni della Croce non bisogna forzare l’autore all’interno di questa idea e ritenere che l’opera debba essere strutturata a partire dal «mio pensiero». Allo stesso modo, non si può pretendere che se uno scrittore abbia tralasciato qualcosa che «secondo noi» sarebbe stato importante scrivere ciò sia segno di non conoscenza di quell’aspetto o di quell’episodio della vita di Giovanni della Croce. Se si desidera che un autore debba avere lo stesso pensiero del lettore e che quindi debba conformare la propria opera a quello che ognuno ritiene necessario, più importante e più vero, allora sarebbe meglio scriversi i libri da sé.

Accostarsi a un’opera e di conseguenza a uno scrittore, perché le due cose non possono staccarsi, è innanzitutto un’esperienza di apertura d’animo e di crescita nella conoscenza di un’altra persona. È cercare di capire perché abbia scritto una cosa piuttosto che un’altra. Prendere un’opera come pretesto per dire ciò che si ha mente, o far dire all’autore ciò che serve “a me” equivale a costringere un testo e colui che lo ha scritto, dentro uno schema precostituito. In altri termini, ciò vuol dire strumentalizzare un autore. Questa è un’operazione errata e un cattivo servizio alla letteratura. È fondamentale porsi sempre la domanda: «Lo ha detto veramente lo scrittore o è quello che dico o voglio dire io usando questo scrittore?».

Il presente saggio prosegue contemplando citazioni di S. Giovanni della Croce o di tematiche sanjuaniste nell’opera di vari autori quali Flaubert, Eliot, Huysmans, Hemingway, Cervantes. Constando di numerose pagine, abbiamo preferito pubblicarlo in forma di PDF per una più agevole stampa e lettura: scaricalo qui

Pubblicato da

Giuseppe Bortoloso

laico-eremita urbano-wccmitalia, felicemente sposato con Clara, gioia della mia vita. Padre di tre figli e nonno di quattro nipoti. Ho collaborato con l’Ordine dei Carmelitani Scalzi nella redazione delle “Nuove Costituzioni OCDS”, partecipando a due Congressi Internazionali e al Capitolo di Avila nel 2003.

1 commento su “San Giovanni della Croce nella letteratura”

I commenti sono chiusi.