Madeleine Delbrêl

Dal Diario dei primi mesi ad Ivry, 15.12.1933: «Lunga visita alla signora Le Loup. Per arrivarvi corsa attraverso un Plateau splendidamente bianco. Non è più il gelo ma la neve. Il gelo fa pensare a una purezza angelica, indurisce tutto a forza di scintillare. La neve al contrario avvolge. Fa pensare alla Vergine santa. Sotto di lei si ha caldo e il grano germoglia. Questa corsa nel freddo è di un’immensa dolcezza. Dappertutto dei “Betlemme” che si alzano nella neve. E’ Gesù che dappertutto attende. E in noi è Gesù che cammina».

Pubblicato da

Giuseppe Bortoloso

laico-eremita urbano-wccmitalia, felicemente sposato con Clara, gioia della mia vita. Padre di tre figli e nonno di quattro nipoti. Ho collaborato con l’Ordine dei Carmelitani Scalzi nella redazione delle “Nuove Costituzioni OCDS”, partecipando a due Congressi Internazionali e al Capitolo di Avila nel 2003.